faceb   icona Youtube

cookie informativi

I cookie sono piccoli file produtti dal server del sito visitato che vengono scaricati e memorizzati nel disco rigido del computer dell'utente tramite il browser quando lo si visita. I cookie possono essere utilizzati per raccogliere e memorizzare i dati utente durante la navigazione per offrire servizi come il login al sito, una condivisione su social network ecc.. Possono essere essere di natura duratura e rimanere nel pc dell'utente anche dopo la chiusura della sessione dell'utente o svanire dopo la chiusura di essa. I cookie possono del sito che si visita (locali) o di terze parti.

Ci sono diversi tipi di cookie:

  • Cookie tecnici che facilitano la navigazione degli utenti e l'utilizzo delle varie opzioni o servizi offerti dal web, come identificare la sessione, consentire l'accesso a determinate aree, facilitano gli ordini, gli acquisti, la compilazione di moduli, la registrazione, sicurezza, facilitando funzionalità (come ad esempio la visione di video ecc...),
  • Cookie di profilazione che consentono agli amministratori di tracciare le attività degli utenti e di mandar loro pubblicità mirata,
  • cookie di terzi parti che consentono l'integrazione del sito con servizi come i Social Network (cookie sociali) per permetterne la condivisione, cookie flash per la visione di video ecc...

Quindi, quando si accede al nostro sito web, nel rispetto della Direttiva UE 2009/136/CE e del provvedimento 229 dell'8 maggio 2014 del garante della privacy, l'utente ci autorizza all'utilizzo dei Cookie. Tutto questo è per migliorare i nostri servizi. Usiamo Google Analytics per raccogliere informazioni statistiche anonime come il numero di visitatori del nostro sito. I cookie aggiunto da Google Analytics sono disciplinate dalle norme sulla privacy di Google Analytics. Se volete potete disabilitare i cookie di Google Analytics.

Tuttavia, si ricorda che è possibile abilitare, disabilitare, limitare l'utilizzo e cancellare automaticamente i cookies seguendo le istruzioni del tuo browser.

A cento anni dalla prima radiotrasmissione transatlantica

di Barbara Valotti*

Questo numero della rivista esce nella settimana in cui ricorre un importante anniversario: esattamente 100 anni fa, nella seconda settimana del dicembre 2001, Guglielmo Marconi realizzò le prime radiotrasmissioni transatlantiche, ricevendo a S. Giovanni di Terranova il segnale inviato dalla stazione di Poldhu. Quell’impresa fu compiuta dopo solo sei anni dai primi esperimenti di Villa Griffone a Pontecchio: in quei sei anni Marconi agì da vero e proprio pioniere di una nuova tecnologia – quella delle radiocomunicazioni – che ha avviato una delle mutazioni più straordinarie alle origini del mondo contemporaneo.

Dopo che l’apparato di telegrafia senza fili del ventunenne aspirante inventore aveva superato nel 1895 la collina dei Celestini posta di fronte al suo laboratorio (la celebre “stanza dei bachi” di Villa Griffone), lo sviluppo del sistema era stato concepito dall’inventore-imprenditore Marconi principalmente come una sfida alla distanza. E così nel dicembre 1901 egli riuscì a realizzare un’impresa che Thomas Alva Edison definì “un’audacia monumentale”: nel dicembre 1901 i segnali invisibili e senza fili, che fino a pochi anni prima non andavano oltre le pareti dei laboratori scientifici, furono inviati al di là dell’Atlantico.

Marconi perseguì il suo obiettivo con determinazione e dedizione straordinarie, nonostante gli ostacoli tecnici, i rischi imprenditoriali e lo scetticismo di buona parte degli ambienti scientifici.

Quella transatlantica fu la più grande sfida dell’intera carriera di Marconi ed egli la affrontò a soli 27 anni: vincendola egli gettò le solide fondamenta per un vastissimo sviluppo delle radiocomunicazioni, la cui attualità costituisce, a un secolo di distanza, una straordinaria eredità del suo tenace lavoro guidato da intuizione, ambizione e forte senso pratico.

Prima di lasciare spazio agli interventi nel volume in cui saranno ricordate l’attività di Marconi e le importanti iniziative programmate tra il 2001 e il 2003 per questo importante centenario, preme sottolineare la collaborazione avviata quest’anno tra il Gruppo Progetto10 Righe e il Museo Marconi di Villa Griffone: è un importante contributo nell’ottica dello sviluppo del Museo situato nel luogo di origine delle radiocomunicazioni e nel quale la straordinaria vicenda scientifica marconiana è illustrata attraverso molteplici e interessanti modalità espositive.

*Responsabile delle attività museali dellaFondazione Guglielmo Marconi.

Offerta

offerta r


Leggi

....40 cop

Rivista n. 40

....40 cop


R20

-notitle- R20 alsas 10righe.org

R20