fbpx

faceb   icona Youtube

cookie informativi

I cookie sono piccoli file produtti dal server del sito visitato che vengono scaricati e memorizzati nel disco rigido del computer dell'utente tramite il browser quando lo si visita. I cookie possono essere utilizzati per raccogliere e memorizzare i dati utente durante la navigazione per offrire servizi come il login al sito, una condivisione su social network ecc.. Possono essere essere di natura duratura e rimanere nel pc dell'utente anche dopo la chiusura della sessione dell'utente o svanire dopo la chiusura di essa. I cookie possono del sito che si visita (locali) o di terze parti.

Ci sono diversi tipi di cookie:

  • Cookie tecnici che facilitano la navigazione degli utenti e l'utilizzo delle varie opzioni o servizi offerti dal web, come identificare la sessione, consentire l'accesso a determinate aree, facilitano gli ordini, gli acquisti, la compilazione di moduli, la registrazione, sicurezza, facilitando funzionalità (come ad esempio la visione di video ecc...),
  • Cookie di profilazione che consentono agli amministratori di tracciare le attività degli utenti e di mandar loro pubblicità mirata,
  • cookie di terzi parti che consentono l'integrazione del sito con servizi come i Social Network (cookie sociali) per permetterne la condivisione, cookie flash per la visione di video ecc...

Quindi, quando si accede al nostro sito web, nel rispetto della Direttiva UE 2009/136/CE e del provvedimento 229 dell'8 maggio 2014 del garante della privacy, l'utente ci autorizza all'utilizzo dei Cookie. Tutto questo è per migliorare i nostri servizi. Usiamo Google Analytics per raccogliere informazioni statistiche anonime come il numero di visitatori del nostro sito. I cookie aggiunto da Google Analytics sono disciplinate dalle norme sulla privacy di Google Analytics. Se volete potete disabilitare i cookie di Google Analytics.

Tuttavia, si ricorda che è possibile abilitare, disabilitare, limitare l'utilizzo e cancellare automaticamente i cookies seguendo le istruzioni del tuo browser.

(cultura)

IN BIBLIOTECA

Documentazione locale: le tesi di laurea

di Mara Cini

Durante i miei studi, su suggerimento di Andrea Emiliani (docente allora di Museografia al D.A.M.S. di Bologna) pensai per qualche tempo di preparare la mia tesi di laurea sulle targhe della devozione popolare (una di queste maioliche, una straordinaria Madonna “entro cornice ottagonale plasticata policroma”, stava di casa sul tronco di una grande quercia, in una nicchia di edera verde scuro, nei pressi della chiesa di San Nicolò delle Lagune). Non se ne fece poi niente. Di ricerche storiche non mi sono mai realmente occupata. Le mie incursioni in ambito “locale” si limitarono ad un’indagine sulle Raccolte etnografiche e sui Musei della civiltà contadina realizzata insieme a un gruppo di colleghi, con il coordinamento di Carlo Poni.

Di questo un po’ mi rammarico. Di non aver colto l’opportunità di approfondire, con la guida di studiosi di così grande spessore, il mio interesse per i luoghi che abito da sempre. Una ragione di più per vedere con soddisfazione, adesso, l’affermarsi di ricerche prossime alle vicende del nostro territorio curate da studenti universitari che, giustamente, si propongono di coniugare esigenze specifiche dei loro corsi di studio con motivazioni profonde quali il senso di appartenenza ad una comunità o il “riappropriarsi delle radici”, motivazioni che costituiscono sempre apprezzabili tappe di una crescita culturale personale e collettiva.

In ambito biblioteconomico le tesi di laurea rientrano nella cosiddetta “letteratura grigia”, un brutto termine che designa pubblicazioni non convenzionali caratterizzate da una limitatissima diffusione e dal fatto di non essere, ovviamente, segnalate né da indici bibliografici né da cataloghi commerciali.

Molti materiali della “letteratura grigia” costituiscono invece, per quanto riguarda la documentazione locale, preziose tracce informative e le ricerche svolte nell’ ambito di Insegnamenti universitari si caratterizzano spesso per le corrette metodologie d’indagine, per i ricchi apparati bibliografici, per le fonti archivistiche segnalate.

Valorizzare questi lavori, conservarli, renderli consultabili, rientra nei progetti della biblioteca comunale di Sasso Marconi dove lavoro. Con la collaborazione del Gruppo “Progetto 10 righe” credo sarà possibile una più capillare “raccolta” e una maggior sensibilizzazione circa l’importanza di un “Fondo tesi di laurea – sezione locale”.

Gli studenti, i giovani laureati che si siano occupati di Sasso e dintorni in campo storico, artistico, sociale, politico, economico, architettonico, ambientale… sono invitati a depositare una copia dei loro elaborati presso la biblioteca come già hanno fatto alcuni ricercatori. Il materiale sarà catalogato e messo a disposizione per la consultazione. Sono previsti momenti di incontro aperti al pubblico per la presentazione delle ricerche pervenute.

Per quel che riguarda invece la mia ricerca mancata, devo dire che le cose si sono fatte più difficili: la Madonna “entro cornice ottagonale plasticata policroma” di San Nicolò delle Lagune (e così quasi tutte le altre targhe devozionali sparse per le nostre campagne) è sparita da un pezzo dalla sua nicchia d’edera verde scuro…

Biblioteca Comunale di Sasso Marconi

Fondo Tesi di laurea – sezione locale

Problemi della ricerca sulla fiaba popolare nella zona della provincia di Bologna / tesi di laurea di Manuela Righi; relatore Matilde Callari Galli. – Università degli studi di Bologna, Facoltà di Magistero, Corso di laurea in Pedagogia, Anno Accademico 1975-76

Un’indagine sulle fiabe “lunghe e corte”, viste come “memoria di un vissuto culturale comprendente un passato legato alla terra ed un presente lontano da essa”, dalla quale emerge un particolare interesse per le figure dei narratori (un vecchio fulésta e altri anziani di Sasso e di comuni limitrofi) colte in un contesto antropologico dai contorni sfumati tra ricordi di un mondo essenzialmente agricolo e un’attualità di diffuso inurbamento.

La registrazione al magnetofono di 10 fiabe (da “Mamaloc” a “La fola dal mez galtèin”) realizzata nel corso della ricerca (1975) è conservata dall’Autrice.

Un comune del Bolognese: Praduro e Sasso fra Otto e Novecento / tesi di laurea di Maria Carmela Passaniti ; relatore Lino Marini. – Università degli studi di Bologna, Facoltà di Lettere e Filosofia, Corso di laurea in Lettere indirizzo moderno, Anno Accademico 1985-86.

La realtà di Praduro e Sasso tra l’Unità d’Italia e la 1° Guerra mondiale: il predominare delle attività agricole basate sulla mezzadria, la significativa presenza della Cartiera del Maglio, l’affermarsi della presenza socialista sui moderati nella vita politica del paese.

Appendici riguardanti le Strade comunali, il Censimento del 1871, le industrie, i reclami contro il focatico, gli Assessori comunali tra il 1864 e il 1910.

Guerra, popolazione e partigiani a Sasso Marconi (1940 – 1945) / tesi di laurea in Storia contemporanea presentata da Cinzia Venturoli; relatore Alberto Preti. – Università degli Studi di Bologna, Facoltà di Magistero, Corso di laurea in Pedagogia, Anno Accademico 1994-95.

Ampio lavoro (poi rielaborato per la pubblicazione in volume) realizzato in parallelo al progetto di ricerca a storica “La montagna e la guerra”, promosso dall’Istituto Storico della Resistenza e della Società contemporanea nella provincia di Bologna e dalle Amministrazioni Comunali dell’Appennino.

Un esempio di come si possono sviluppare studi sul territorio grazie alla collaborazione tra qualificati Istituti scientifici (ISREBO e Università), enti locali, giovani ricercatori.

Nella tesi in oggetto assume grande rilevo l’appendice con la trascrizione delle interviste ai testimoni di un’epoca drammatica che vede nel nostro paese il passaggio violento e traumatico degli eventi bellici (le registrazioni sonore sono conservate presso l’Istituto storico della Resistenza di Bologna).

Le Ville del Borgo e della Fontana al Sasso / tesi di laurea in Storia dell’architettura [di] Manuela Rubbini, relatore Deanna Lenzi, correlatori Anna Maria Matteucci, Martino Capucci. – Università degli Studi di Bologna, Facoltà di Lettere e filosofia, Corso di laurea DAMS [Disciplina delle arti, musica e spettacolo], Anno Accademico 1997-98.

Una lettura molto articolata di alcune delle più note emergenze architettoniche del Sasso (le ville Fontana, Achillini e Ranuzzi) analizzate sia per le loro valenze culturali e sociali che per le peculiarità degli edifici.

La ricostruzione storica si avvale di fonti assai diversificate: estimi catastali, atti notarili, cronache, disegni e vedute, ricerche d’archivio sui fondi delle famiglie proprietarie.

L’Autrice ha successivamente focalizzato alcuni aspetti delle vicende del Borgo in pubblicazioni promosse dall’Amministrazione Comunale di Sasso Marconi.

Un parco, un museo, una torre : recupero in Sasso Marconi di un’area di valore paesistico e inserimento ambientale di manufatti idraulici per l’Acoser / estratto della tesi di laurea [di] Roberto Lolli, Tommaso Pazzaglia ; relatore Giorgio Praterio. – [Università degli Studi di Bologna] Facoltà di Ingegneria, s.d.

Proposte progettuali per la sistemazione e la riqualificazione ambientale dell’area della Centrale di potabilizzazione delle acque del Setta: analisi storico-ambientale, linee di intervento e progettazione del Museo dell’ Acqua.

La valle del Reno tra Sasso Marconi e Casalecchio: risorse ambientali e progetto / [estratto della tesi di laurea di] Monica Cesari, Mariangela Corrado ; relatore Francesco Sacchetti. – [Università degli Studi d Firenze], Facoltà di architettura, s.d.

Un progetto per il recupero ambientale e per la restituzione al fiume delle aree di pertinenza interessate ad attività produttive (cave, lavorazione di inerti) o ad attività marginali (orti, campi nomadi). La proposta di un “corridoio ecologico” di collegamento tra collina, città, pianura, aree verdi e parchi naturali dell’Appennino ( con un’ampia bibliografia).

Queste due ultime tesi di laurea (disponibili in estratto) nascono nell’ambito del progetto “Paesaggi d’acqua” promosso, a partire dal 1993, dall’Università di Bologna, dal Consorzio Acoser, dalla Regione Emilia Romagna, dalla Provincia di Bologna e dal Centro Antartide.

Da segnalare anche i lavori di Claudia Mazzoni e Cinzia Fontanelli che spero possano essere presto inseriti nella sezione locale della nostra biblioteca:

La proprietà contadina nel Bolognese tra’400 e ‘700. Quattro comunità della collina / tesi di laurea di Claudia Mazzoni; relatore Franco Cazzola, correlatore Maria Valeria Cristoferi. Università degli studi di Bologna, Facoltà di Economia e Commercio, Anno Accademico 1997-98.

Le quattro comunità contadine oggetto della tesi sono Lagune, Mongardino, Pontecchio e Montechiaro, “comuni rurali” del contado bolognese visti nelle loro caratteristiche socio-economiche nel corso di oltre quattro secoli.

Riqualificazione dell’ambito fluviale del fiume Reno fra Casalecchio di Reno e Sasso Marconi / tesi di laurea [di] Cinzia Fontanelli; relatore Raffaele Mazzanti. Università degli studi di Ferrara, Facoltà di Architettura, Anno Accademico 1997-98.

La Valle tra passato e presente, un’indagine analitica sulle diverse aree da recuperare dalla confluenza Reno-Setta al Parco Talon con ipotesi progettuali per la sistemazione.