in

Storia Natura e Cultura


Esci

XVI edizione della Festa internazionale della Storia

Come negli anni precedenti saremo presenti con alcune nostre iniziative alla serie di eventi organizzati dal  Centro Internazionale di Didattica della Storia e del Patrimonio.

Le nostre iniziative all’interno della XVI edizione della Festa internazionale della Storia (Programma  completo .pdf) sono in data:

DOMENICA 6 OTTOBRE

VILLA QUIETE DI MEZZANA – VIA MEZZANA, 6 Ore 17.00

A passo di musica. Concerti al tramonto passeggiando tra natura ed arte;

Ore 17.00: visita guidata a Villa Quiete di Mezzana (prenotazione obbligatoria:
InfoSasso 051-6758409).

Ore 18.30: concerto classico cameristico “BIS” musica
cameristica per pianoforte a 4 mani, Roberto Metro e Elvira Foti, pianoforte.

MERCOLEDÌ 23 OTTOBRE

SALA MOSTRE R. GIORGI – VIA DEL MERCATO, 13 Ore 20.45

QUANDO SI NASCEVA COL “BAGARÀN”. TRADIZIONI, SUPERSTIZIONI,
USI E COSTUMI LEGATI ALLA NASCITA E ALLA MEDICINA POPOLARE
NELLA COLLINA BOLOGNESE. Conferenza. La riscoperta delle tradizioni,
superstizioni, usi e costumi legati alla vita nelle campagne della collina bolognese. Quando
si nasceva col “bagherone”, come si faceva a procurare o evitare il concepimento, il parto,
la nascita e il battesimo, la somatomanzia, le prime cure del bambino e le cure basate
sulla medicina popolare. La sottile differenza per essere considerata una guaritrice oppure
una strega.

SABATO 26 OTTOBRE

SALONE DELLE DECORAZIONI DI COLLE AMENO Ore 16.30
VIA BORGO DI COLLE AMENO

MARCONI E IL CASO SALVAN. VERSO L’EPILOGO DI UN FALSO STORICO.

Conferenza e presentazione di libro.

Nel 2003 l’IEEE (Institute of Electrical and Electronic Engineers) ha attribuito alla
cittadina svizzera di Salvan un riconoscimento internazionale in ricordo di ipotetiche
sperimentazioni fatte da Guglielmo Marconi a Salvan nell’estate del 1895, e quindi
mentre il giovane scienziato metteva a punto i suoi esperimenti a Sasso Marconi. Nel
2008 l’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni UIT/ITU dell’ONU, per la prima
e unica volta nella sua storia, decise di iscrivere la località di Salvan al Patrimonio
Mondiale delle Telecomunicazioni. Un accurato lavoro di ricerca storica in diversi archivi
ha dimostrato inconfutabilmente che Marconi non poteva essere in quel periodo a Salvan
e che pertanto gli importanti riconoscimenti internazionali attribuiti erano frutto di
semplici dicerie e non basati su elementi oggettivi. Un caso emblematico dell’importanza
della ricerca storica finalizzata a ristabilire la verità e contro il dilagante fenomeno della
superficialità e scarso approfondimento delle notizie. Con presentazione del volume
“Marconi e il caso Salvan” di Marilena Fabbri e Giuseppe Pelosi.

Condividi

|| https://www.10righe.org/data_fine/30-10-2019/
Sorry, Comments are closed!

Stampa
Gruppo di studi “PROGETTO 10 RIGHE”. APS Associazione di promozione sociale. - Sede legale Via Borgo di Colle Ameno n. 32 - e-mail: info@10righe.org 40037 Sasso Marconi (Bo) - sito web: www.10righe.org - P.IVA 02210491201.
© Copyright 2019 - Gruppo Studi Progetto 10 Righe