faceb   icona Youtube

cookie informativi

I cookie sono piccoli file produtti dal server del sito visitato che vengono scaricati e memorizzati nel disco rigido del computer dell'utente tramite il browser quando lo si visita. I cookie possono essere utilizzati per raccogliere e memorizzare i dati utente durante la navigazione per offrire servizi come il login al sito, una condivisione su social network ecc.. Possono essere essere di natura duratura e rimanere nel pc dell'utente anche dopo la chiusura della sessione dell'utente o svanire dopo la chiusura di essa. I cookie possono del sito che si visita (locali) o di terze parti.

Ci sono diversi tipi di cookie:

  • Cookie tecnici che facilitano la navigazione degli utenti e l'utilizzo delle varie opzioni o servizi offerti dal web, come identificare la sessione, consentire l'accesso a determinate aree, facilitano gli ordini, gli acquisti, la compilazione di moduli, la registrazione, sicurezza, facilitando funzionalità (come ad esempio la visione di video ecc...),
  • Cookie di profilazione che consentono agli amministratori di tracciare le attività degli utenti e di mandar loro pubblicità mirata,
  • cookie di terzi parti che consentono l'integrazione del sito con servizi come i Social Network (cookie sociali) per permetterne la condivisione, cookie flash per la visione di video ecc...

Quindi, quando si accede al nostro sito web, nel rispetto della Direttiva UE 2009/136/CE e del provvedimento 229 dell'8 maggio 2014 del garante della privacy, l'utente ci autorizza all'utilizzo dei Cookie. Tutto questo è per migliorare i nostri servizi. Usiamo Google Analytics per raccogliere informazioni statistiche anonime come il numero di visitatori del nostro sito. I cookie aggiunto da Google Analytics sono disciplinate dalle norme sulla privacy di Google Analytics. Se volete potete disabilitare i cookie di Google Analytics.

Tuttavia, si ricorda che è possibile abilitare, disabilitare, limitare l'utilizzo e cancellare automaticamente i cookies seguendo le istruzioni del tuo browser.

Ritorno

Convivere con il serpente. La variante di valico
025 Mantovani Andrea cultura

CONVIVERE CON IL SERPENTE

LA VARIANTE DI VALICO

Come la scia di un grosso serpente che, mollemente adagiato, percorre la valle e si rintana nei fianchi di vetuste montagne (un percorso che già i nostri avi avevano identificato per collegare il nord con il sud), si snoda il tracciato dell’autostrada sul nostro territorio.

Immagine ormai di ordinaria quotidianità, se non fosse che la scia di questo serpente ha modificato profondamente le caratteristiche della nostra val- lata, se non fosse che le sue vertebre altro non sono che rumorosi ed asfissianti mezzi in continuo movimento.

Di questa realtà, che esiste già da molti anni, torniamo a parlare oggi perché la scia del serpente presto si allargherà ed il numero delle sue “ver- tebre” è destinato ad avere un incremento notevole, con la realizzazione della Variante di valico.

Non si vuole qui analizzare la complessa vicenda delle scelte in materia di viabilità regionale e nazionale, o mettere in discussione ciò che in sostanza non è più possibile mettere in discussione. Si vuole invece sottolineare la necessità che abbiamo, di porci in modo consapevole di fronte all’impatto di questa soluzione, ricercando le modalità per creare almeno un rapporto che consenta la convivenza più rispettosa possibile tra “sistema - polmoni”, “sistema - autostrada” e “sistema - ambiente”.

Nel prossimo decennio assisteremo ad una trasformazione radicale del nostro territorio.

Trasformazione che dovremo saper gestire al meglio, attenti ad uno sviluppo che sia sempre compatibile con una miglior qualità della nostra vita.

Andrea Mantovani

Offerta

offerta r


Leggi

....40 cop

Rivista n. 40

....40 cop


R19

-notitle- alsas n.19

R19


R20

-notitle- R20 alsas 10righe.org

R20


cop 35 36

-notitle- Rivista n. 35

cop 35 36


x1 1498cop web

-notitle- R 37

x1 1498cop web


-notitle- Archivio rivista

Archivio riviste

archivio


COP 38

-notitle- R 38

COP 38


Leggi

   cop 39 

AlSAS N.39  
   

Editoriale

Luigi Ropa Esposti

4

Succede a Sasso

a cura di Glauco Guidastri

 

6

La fabbrica di maioliche nel Settecento a Colle Ameno

Piero Paci

 

13

La leggenda di Cacao. La verità sulla presenza di un italiano collaborazionista delle SS durante la strage di Marzabotto

Stefano Muratori

 

37

Le sorprendenti bellezze dell'Alto Appennino bolognese: il Parco Regionale del Corno alle Scale

Paolo Michelini

 

81

Andar per campi passatempo salutare. Come riconoscere e cucinare alcune piante spontanee delle nostre zone

Laura Gelli

 

100

L'ACQUA MARCELLA Dalla villa del Bazzano alla sorgente de''Acqua Marcella

Manuela Righi

 

110

Radioattività dell'acqua.  Le acque della sorgente dell'Acqua Marcella venivano pubblicizzate per le loro qualità radioattive. Ma erano veramente radioattive?

Mauro Filippini

 

130

La Casa del Soldato di Praduro e Sasso. Uno dei centri di assistenza, accoglienza e supporto a favore dei militari durante la Prima Guerra Mondiale

Carmen Santi

 

139

E venne la notte Nina e il crollo della Rupe del Sasso

Alessandra Pozzi

 

146

A la fèn dl'ovra (alla fine dell'opera)

a cura di Luigi Ropa Esposti

157
   

 

Rivista n. 39

   cop 39 

AlSAS N.39  
   

Editoriale

Luigi Ropa Esposti

4

Succede a Sasso

a cura di Glauco Guidastri

 

6

La fabbrica di maioliche nel Settecento a Colle Ameno

Piero Paci

 

13

La leggenda di Cacao. La verità sulla presenza di un italiano collaborazionista delle SS durante la strage di Marzabotto

Stefano Muratori

 

37

Le sorprendenti bellezze dell'Alto Appennino bolognese: il Parco Regionale del Corno alle Scale

Paolo Michelini

 

81

Andar per campi passatempo salutare. Come riconoscere e cucinare alcune piante spontanee delle nostre zone

Laura Gelli

 

100

L'ACQUA MARCELLA Dalla villa del Bazzano alla sorgente de''Acqua Marcella

Manuela Righi

 

110

Radioattività dell'acqua.  Le acque della sorgente dell'Acqua Marcella venivano pubblicizzate per le loro qualità radioattive. Ma erano veramente radioattive?

Mauro Filippini

 

130

La Casa del Soldato di Praduro e Sasso. Uno dei centri di assistenza, accoglienza e supporto a favore dei militari durante la Prima Guerra Mondiale

Carmen Santi

 

139

E venne la notte Nina e il crollo della Rupe del Sasso

Alessandra Pozzi

 

146

A la fèn dl'ovra (alla fine dell'opera)

a cura di Luigi Ropa Esposti

157